Informazione

Rischi connessi con le feci di cane in un cortile

Rischi connessi con le feci di cane in un cortile


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le feci dei cani contengono parassiti e batteri nocivi tra cui Salmonella, E. coli, anchilostoma, tenia e tigna. Durante le piogge, le feci possono entrare in contatto con le falde acquifere e vengono trasportate nelle fognature, fiumi, ruscelli e laghi, contaminando così l'acqua. Entrare in contatto con le feci del cane mentre si cammina, si fa giardinaggio o si gioca in cortile può causare malattie.

Malattia batterica contraente degli esseri umani

L'infezione batterica più comune trasmessa dalle feci animali all'uomo è la salmonellosi. Provoca crampi addominali, febbre, vomito, diarrea, dolori muscolari e mal di testa. La toxocariasi, causata da nematodi che si trovano comunemente nell'intestino di un cane, causa sintomi tra cui perdita della vista, febbre, tosse ed eruzione cutanea. La campilobatteriosi è un'infezione batterica che causa diarrea sanguinolenta, crampi, nausea, vomito, febbre e dolore addominale negli esseri umani.

Diffusione di infezioni e malattie nei cani

La campilobatteriosi si trova nel tratto gastrointestinale canino. I sintomi includono febbre, perdita di appetito, vomito, ingrossamento dei linfonodi e sforzo per defecare. La toxocariasi è un parassita che si trova nel tratto digerente del cane e viene successivamente versato nelle feci. Sintomi di vomito, secrezione nasale, tosse, muco pallido, emaciazione, costipazione, diarrea, anemia e respirazione rumorosa possono essere presenti in un cane infetto. La salmonellosi è causata dai batteri della salmonella ed è un'infezione comune riscontrata nei cani. La salmonellosi può portare a disturbi, come aborti spontanei, setticemia e gastroenterite. I sintomi comuni della salmonellosi sono linfonodi ingrossati, febbre, disidratazione, perdita di peso, anoressia, vomito, diarrea, muco presente nelle feci, battito cardiaco accelerato anormale, letargia e shock. Tutte queste infezioni, malattie e malattie batteriche possono colpire altri cani e esseri umani.

Danni al prato

Una quantità di feci di cane delle dimensioni di un pisello può contenere fino a 23 milioni di batteri coliformi fecali. Se le feci del cane rimangono nel cortile per lunghi periodi di tempo, i batteri coliformi fecali si moltiplicano. Le feci dei cani, in particolare i mucchi di grandi dimensioni, soffocano l'erba soffocandola e alla fine uccidendola, lasciando macchie di erba morta posizionate sporadicamente in tutto il cortile. Può anche causare lo scolorimento dell'erba, lasciando macchie evidenti sul prato. Le feci del cane che non vengono rimosse immediatamente dal prato continueranno a ospitare batteri e lo trasmetteranno facilmente ai cani e agli esseri umani che vengono a contatto con esso. Lasciare le feci di cane nel cortile può attirare mosche, zanzare, procioni e ratti.

Contaminazione dell'acqua

Poiché le feci dei cani possono durare nel cortile fino a quattro anni se non vengono rimosse, l'acqua della pioggia, degli irrigatori e dei tubi dell'acqua può lavare le feci ei batteri nelle fonti d'acqua vicine. I rifiuti canini si mescolano con l'acqua e sfociano in fognature, canali, torrenti, ruscelli, laghi, acqua marina e pozzanghere del vicinato. Gli esseri umani ei cani che entrano in contatto con l'acqua contaminata, nuotando, giocando o consumando accidentalmente l'acqua, possono essere infettati da organismi patogeni.

Riferimenti

Risorse


Guarda il video: 5 ERRORI da non fare quando si SGRIDA il cane Cani che chiedono scusa (Potrebbe 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos