Informazione

Sanguinamento del cane dopo l'inseminazione artificiale

Sanguinamento del cane dopo l'inseminazione artificiale


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il sanguinamento del cane dopo l'inseminazione artificiale ( ) è un problema comune negli allevamenti commerciali di carne bovina e da latte. Questo articolo descrive come eseguire il trattamento di prima scelta per il sanguinamento della giovenca in seguito a un trauma uterino correlato: il posizionamento di un morsetto emostatico transvaginale e l'iniezione di una soluzione antibiotica intravaginale. Dopo aver posizionato il morsetto, è possibile determinare il sito della rottura uterina e deve essere somministrato un trattamento locale e sistemico. L'autore discute anche varie tecniche per controllare il sanguinamento in siti diversi dall'utero. Viene evidenziata l'importanza di educare i tecnici alla corretta gestione delle giovenche con post-emorragia. L'autore raccomanda inoltre che tutti i bovini da latte con un'indicazione di trauma uterino vengano trattati come descritto in questo articolo. Le giovenche trattate come descritto non solo avranno migliori risultati di fertilità, ma anche un ridotto rischio di trasmissione di malattie dal sito del trauma uterino al feto.

Il sanguinamento dall'utero è uno dei motivi più frequenti per anestetizzare i bovini negli allevamenti da latte e bovini. Può verificarsi durante l'estro, il post-estro o la gravidanza e può derivare da procedure chirurgiche, traumatiche o traumatiche ( ). Il sanguinamento si verifica quando l'endometrio, un'area di tessuto sottile che riveste l'utero, diventa sottile e si rompe. Il sangue quindi si raccoglie e drena dall'utero (Figura 1). Se non trattata, il sanguinamento uterino può portare alla perdita del feto o provocare una diminuzione della fertilità.

L'emorragia è classificata come primaria o secondaria. L'emorragia primaria è il sanguinamento in assenza di altre cause, come la torsione uterina o l'endometrite. La gravità dell'emorragia primaria può variare a seconda della quantità di sangue perso. Una giovenca che sanguina 4 L di sangue in un periodo di 24 ore, o una che sanguina 5 L di sangue in 2 giorni, potrebbe avere una grave emorragia primaria e necessitare di cure veterinarie. L'emorragia secondaria si verifica quando la causa primaria è stata eradicata o trattata, o quando la causa primaria non era l'emorragia ma l'emorragia è associata alla causa primaria. Il sanguinamento è anche classificato come acuto o cronico. Il sanguinamento acuto non è associato o indicativo di una causa e di solito si verifica poco dopo l'estro, la gravidanza o un'inseminazione. L'emorragia cronica è un sanguinamento presente da più di 1 settimana. Questo è tipicamente associato a torsione uterina, endometrite o altre cause di infiammazione. Il sanguinamento dall'utero nei bovini in gravidanza è chiamato emorragia postpartum.

Poiché l'utero può sanguinare da numerosi siti del corpo, la posizione dell'emorragia deve essere determinata prima di iniziare il trattamento. Per fare ciò, è possibile utilizzare una serie di approcci, tra cui l'auscultazione, la palpazione e l'esame visivo. Se non c'è evidenza visiva di sanguinamento, la presenza o l'assenza di contrazioni uterine e le dimensioni dell'utero possono essere utilizzate per indicare un sito di sanguinamento. È importante notare che sebbene le contrazioni uterine siano un buon indicatore di un sito di sanguinamento, non sempre indicano la posizione del sanguinamento. Un sito di sanguinamento può essere determinato se l'utero è morbido alla palpazione o non ha segni di contrazioni, o se è presente una massa addominale o pelvica pulsante.

Sono disponibili numerosi trattamenti per il trattamento dell'emorragia uterina nei bovini, inclusi liquidi per via endovenosa (IV), lavaggio intravaginale con un pessario, lavaggio uterino con un pessario, lavaggio uterino con soluzione salina, applicazione locale o sistemica di ossitocina, posizionamento di un clamp emostatico transvaginale, applicazione locale di un agente emostatico (adesiolitico), iniezione locale di antibiotici e intervento chirurgico per fermare l'emorragia. Questo articolo descrive una tecnica che rappresenta il trattamento di prima scelta per il sanguinamento delle giovenche in seguito a traumi uterini correlati. Questo trattamento include il posizionamento di un morsetto emostatico transvaginale e l'iniezione di una soluzione antibiotica intravaginale. Sebbene questo trattamento sia la scelta di prima linea per il trauma post-uterino, dovrebbero essere presi in considerazione anche altri trattamenti, come descritto in questo articolo.

Posizionamento del morsetto transvaginale per post-emorragia


Guarda il video: 43 - Sterilizzazione del cane femmina! Quasi tutto quello che sai é sbagliato! (Potrebbe 2022).

Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos