Informazione

I cani possono mangiare maiale sfilacciato?

I cani possono mangiare maiale sfilacciato?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I cani possono mangiare maiale sfilacciato??"

"I cani si sono evoluti come animali da soma. Sono stati allevati per questo. Farebbero la stessa cosa di noi. Come con me che mangiavo maiale sfilacciato, non credo che nessuno ci fermerebbe, e anche se lo facessero, loro" lo mangerei da soli."

"Immagino che dovrei chiederti cosa hai intenzione di fare se qualcuno si fa male?"

"Se qualcuno si ferisce, lo portiamo dal veterinario, per essere sicuri che stia bene. Se non lo sono, lo porto in ospedale. Se non possono permetterselo, me ne occupo io, anche se significa che sono senza lavoro."

"Vorrei poter dire che capisco perché fai queste cose. Non posso dire di capire come una persona possa volontariamente mettere in pericolo un'altra persona, o contribuire consapevolmente al danno di un'altra. So che sembra strano, ma è così che mi sento. Non capisco perché dovresti rischiare la tua vita per quella di qualcun altro, ma non posso nemmeno fermarti."

"Lo so. Lo capisco. Sono solo grato di poterlo fare, e farlo bene. Ho visto la carneficina che può derivare dal non fermare le cose. Guiderò solo con prudenza, lo prometto."

"Ci deve essere qualcosa che si può fare al riguardo, però. È difficile dire che non è qualcosa che farei. Non riesco a immaginare che qualcun altro lo faccia meglio. Sono sicuro che se tutti avessero il tuo lavoro lo farebbero corri il rischio e non tutti saprebbero cosa fare in caso di emergenza. Mentre lo fai, si farebbero prendere dal panico. Sei molto sicuro di te, non sembra che tu vada nel panico. "

"Sì, posso essere abbastanza sicuro di me e fiducioso nel modo in cui faccio le cose e nel modo in cui gestisco le persone. Di solito sono abbastanza felice e rilassato, ma con qualcuno ferito, è quello a cui reagirei naturalmente. Non lo so. Ho molta paura, ma vorrei anche aiutare e fare il possibile per assicurarmi che la persona stia bene".

"Posso capirlo. Immagino che sia così che le persone dovrebbero reagire anche agli altri. Dovrebbero aiutare le altre persone, non importa cosa. Immagino che non ci sia davvero niente da fare, però. Non riesco davvero a vedere dove c'è un modo possibile per salva te stesso dal ferire le persone o le cose intorno a te, e questo fa parte del mio problema. Sembra che non possa fare a meno di fare cose che sono solo reazioni naturali a ciò che vedo, anche se potrebbe essere qualcosa che non voglio fare . Spero di non averti messo a disagio, però. Avrei dovuto tenere la testa su di me un po' meglio di così.

"Non sentirti male, no. Sono stato con un gruppo di persone come te negli ultimi due anni. Il peggio è che le persone di solito non mi fanno fare nulla che non voglio, ma posso dire sempre se hanno fatto qualcosa del genere, e la maggior parte delle volte posso dire perché l'hanno fatto. Di solito è una sorta di paura, una sorta di bisogno di sentirsi in un certo modo. Come sai, il bisogno di aiutare e fare le cose sembra una cosa naturale. È solo una di quelle cose che sono difficili da capire quando inizi per la prima volta".

"Beh, sono contento di poter parlare di queste cose con te. Sento che probabilmente avrò meno problemi con le cose che faccio o vedo rispetto alla maggior parte delle persone, però. Spero davvero di poter imparare a fare meglio a controllarmi in presenza di altre persone".

"È bello sentirlo, perché significa che stai facendo dei buoni progressi. E ora che ci penso, hai detto qualcosa sul fatto che sei felice con le altre persone e che non hai paura di essere ferito o di farti male".

"Non sono sicuro di cosa fare al riguardo, però."

"Neanch'io. Immagino che dobbiamo solo conviverci, e forse provare a capirlo di tanto in tanto, finché non lo scopriremo."

"Questo è un buon piano."

"Hai qualche idea su cosa potresti fare, in questo momento?"

"No, non proprio."

"Allora che ne dici di qualcosa a che fare con quello che avevi prima? Sai che eri felice con le persone. Immagino che potresti dirmi che tipo di cose fai e vedi."

"Sicuro." Cominciai ad alzarmi dal letto, a camminare per la stanza. Tornai al letto e mi sedetti accanto a lei.

"Penso di poter pensare ad almeno una persona di cui sono felice. Potrei dirtelo. Non lo so davvero, però. Voglio dire, ho una ragazza e mi piace molto. Ma Immagino di non vederla da un paio di settimane. E poi c'è questo ragazzo di cui ho molto rispetto, e mi piacerebbe trovare un modo per conoscerlo meglio. Questo è tutto. Sono felice con le altre persone e con quel ragazzo".

"Fantastico! Sei un ottimo amico, Joud."

"È una buona cosa da sentire."

"Quindi lascia che ti dia un suggerimento, e penso che aiuterà anche con quello di cui stavi parlando prima."

"Che cos'è?"

"La cosa per cui le persone hanno paura di essere ferite, o di farsi male, è, credo, la ragione numero uno per cui la maggior parte di loro non è felice con le altre persone. Penso che a molte persone non piaccia il modo in cui si sentono intorno alle altre persone, perché fa male. È la ragione numero uno per cui le persone non amano le altre persone. A loro non piace il modo in cui si sentono intorno a loro. Penso che sia questo il motivo per cui si trattengono da una relazione. Se non lo sono felici, o non sanno cosa provano, pensano che farà male. Se iniziano una relazione e poi scoprono che non sono contenti del modo in cui si sentono intorno all'altra persona, potrebbero lasciarsi. E penso che il motivo numero uno per cui non sopportano di essere feriti è il modo in cui si sentono quando vengono feriti. Fa male. È il motivo numero uno".

"Sì."

"Sai come ti sei sentito la prima volta che mi hai visto? Come non mi hai nemmeno guardato?"

"Sì."

"Hai sentito un sacco di cose. Eri nervoso. Sentivi che avresti potuto farti male se ti fossi avvicinato a me, e ne avevi paura. Perché, quando non sei sicuro di quello che provi, questo è il motivo numero uno che potresti ferire altre persone. Se non sei sicuro di essere felice, ti senti un po' nervoso. Hai paura di farlo. Hai paura di avvicinarti a loro. Hai paura che se fai, sarai ferito. Ti senti come se stessi camminando su una lama di rasoio. Senti che stai camminando su una linea sottile. Se non sei felice, potresti ferire le persone. È spaventoso. "

"Quindi, quando senti, stai provando l'emozione che stai provando, non è solo la sensazione stessa."

"No, no. È che sai che stai provando qualcosa. Se non sei sicuro, potresti andare avanti e indietro. Potresti essere un po' incerto. Potresti essere afrd. Ti senti come se potessi farti male. Potresti sentire che potresti farti male. Sai che senti che potresti farti male. È quando sei sicuro che ti farai male che ti arrabbi. È


Video, Sitemap-Video, Sitemap-Videos